Tribunali minori, La Porta-Salvati (Lega): avanti con il progetto di legge presentato in Regione

SULMONA – La Lega intende modificare il Decreto Legislativo n.155/2012 che sancisce la soppressione dei tribunali minori,la  proposta prevede 3 nuovi articoli in base  ai quali i tribunali soppressi possono riprendere appieno le proprie funzioni  giudiziarie nelle loro sedi, a condizione che le spese di gestione  e manutenzione degli immobili e di retribuzione del personale di custodia e vigilanza delle strutture siano integralmente a carico del bilancio degli enti locali e della Regione richiedente. Resterebbero a carico dello Stato le spese relative alla retribuzione dei magistrati, del personale amministrativo e di polizia giudiziaria.

Se Regione e Comuni riusciranno a farsi carico delle spese per il mantenimento delle strutture sedi di Tribunali, con una convenzione il Ministro di Giustizia e le Regioni potranno stabilire i termini per consentire la riapertura dei presidi giudiziari.

Antonietta La Porta, rappresentante in Consiglio regionale della Valle Peligna e presidente dell’Osservatorio regionale della legalità, dichiara: “Sulmona, vantando un super carcere e la scuola di Polizia penitenziaria,è di fatto un presidio della legalità come poche altre città in Italia e,pertanto,la Lega Abruzzo sostiene la salvaguardia dei tribunali minori con la presentazione di un progetto di legge ad hoc.La visita dell’ex sottosegretario alla giustizia,Jacopo Morrone,rafforza la nostra battaglia sul territorio e per il territorio “;

Roberta Salvati, consigliera del comune di Sulmona Lega Abruzzo,”ringrazia per la visita il parlamentare Morrone ma,soprattutto, la serietà e  l’impegno con cui i vertici della Lega, regionali e nazionali, stanno dimostrando riguardo i presidi di legalità del nostro territorio e,quindi,per la sicurezza dei nostri cittadini”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0