Morte Angelucci, camera ardente in Comune

SULMONA – Il Sindaco, il Presidente del Consiglio comunale, i Consiglieri e la Giunta, unitamente all’intera Città si uniscono, con profonda commozione, al dolore della famiglia per la perdita di Nicola Angelucci. 
“Sulmona perde un uomo politico dal grande spessore istituzionale, un amministratore lungimirante che,  con grande entusiasmo e passione, ha condotto costantemente il suo agire politico con onestà e correttezza dimostrando grande amore per la sua Sulmona – spiegano dall’amministrazione – Le sue doti umane, la generosità, l’abnegazione, la grande passione politica di amministratore attento resteranno sempre impressi nel cuore di ognuno di noi e dell’ intera Città di Sulmona. L’Aula Consiliare, che lo ha visto appassionato e valido protagonista in qualità di Presidente del Consiglio Comunale e poi Vicesindaco della Città di Sulmona, oggi lo accoglie per tributargli l’ultimo  e commosso saluto, con il picchetto d’onore e il Gonfalone della Città di Sulmona”.

Il feretro, accompagnato dai familiari, è stato accolto dal Sindaco Annamaria Casini e dal Presidente del Consiglio Comunale Katia Di Marzio, in segno di rispetto e saluto a nome della città intera.

La camera ardente, allestita nella Sala Consiliare al primo piano di palazzo San Francesco, è da oggi aperta al pubblico fino alle 19.00.

Per garantire il distanziamento sociale, sarà possibile entrare quattro persone alla volta.

Domani lunedi 22 giugno dalle 9 alle 19.00 fino alla celebrazione del rito funebre che si terrà martedi 23 giugno alle ore 11 nella Chiesa di S.M. della Tomba.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0