Tre anni di amministrazione, Di Nino traccia un bilancio

PRATOLA – Il sindaco Antonella Di Nino festeggia i primi tre anni di mandato con un bilancio che si concentra sulle opere pubbliche.


Lo sblocco di Valle Madonna verso Via Cerrano, per il quale si è finalmente avviato l’iter dopo anni e che sta arrivando a gara per l’esecuzione dell’opera, i lavori per il completamento del Santuario della Madonna della Libera, l’apertura del cantiere per i nuovi loculi del cimitero, la rotonda di Via Pratelle. 

“In questo nuovo anno di amministrazione, il terzo, dunque, dal nostro insediamento, sono stati avviati progetti e opere davvero importanti per il nostro paese – spiega il sindaco – Un anno che ha confermato la grande spinta della nostra Amministrazione sugli aggregati post sisma, con la firma di altri decreti per finanziare lavori e la partenza, ad agosto scorso, di due importanti cantieri all’ingresso del paese per 1 milione e 700 mila  euro. Il mese scorso sono partiti due altri cantieri più vicini al centro storico per un importo di altri quasi 2 milioni ed in questi giorni alla firma ci sono altri due aggregati per quasi 3 milioni. 

A luglio scorso, inoltre, abbiamo realizzato 5 nuovi parchi gioco nella Villetta comunale, in zona Capocroce, a Via Marconi, Piazza Indipendenza e nella frazione di Bagnaturo. 

Con grande caparbietà, siamo riusciti ad ottenere nei mesi scorsi un finanziamento regionale di 100 mila euro per il miglioramento di tre aree del paese: sono così in partenza i lavori sull’area tra Via Carso e Via Levante, sull’Acquedotto medioevale e su Piazza Madonna della Neve. 

Con la nostra Amministrazione sono stati poi ultimati i lavori per la Palestra di Piazza Indipendenza e per il nuovo impianto sportivo di Bagnaturo, inaugurato l’estate scorsa. Proprio sugli impianti sportivi stiamo profondendo il massimo sforzo, per reperire le risorse indispensabili per l’efficienza e l’agibilità delle strutture. Rivendichiamo con orgoglio la destinazione di tutto il contributo statale di 120 mila euro per i lavori sullo stadio “Ezio Ricci”: mai risorse di questa entità sono state indirizzate all’impianto sportivo che ospita le partite di calcio. 

Nei mesi scorsi abbiamo inoltre ottenuto un contributo di 10 mila euro dalla Regione per il Campetto Rosso: un’altra sfida che siamo sicuri di vincere entro la fine del mandato. Tanto è stato fatto e molto c’è ancora da fare”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0