Ristoratori scesi in piazza, il Comune li convoca

SULMONA – La richiesta di aiuto arrivata nell’incontro di piazza Garibaldi da parte dei ristoratori sulmonesi, che si sono organizzati in un gruppo di circa 60 persone, sortisce un primo effetto. Il sindaco convoca una delegazione delle persone che erano in piazza lunedì pomeriggio, a distanza e con mascherine, per sentire le loro esigenze legate a quasi due mesi di chiusura e alle spese e ai costi da affrontare.

Così, giovedì in un incontro con l’associazione dei commercianti del centro storico, si aggiungerà una delegazione dei baristi di tutta la città. Lo stesso giorno ci sarà un incontro anche con gli albergatori.

“Si tratta di un percorso propedeutico alle decisioni della Giunta e del Consiglio comunale,  per garantire un’ efficace riapertura degli esercizi commerciali e delle strutture ricettive – spiega il sindaco Annamaria Casini – La fase di ascolto su esigenze, idee e progetti deve rinforzare le scelte a sostegno dei vari comparti economici e una migliore fruibilità degli spazi urbani da parte di cittadini ed operatori, in ragione del necessario distanziamento sociale che dovremo continuare a praticare e quindi garantire. La condivisione di proposte e soluzioni, come percorso propedeutico alle decisioni della Giunta e del Consiglio comunale – conclude il sindaco – aiuterà l’attuazione di una ripartenza per dare nuovo slancio alla città, nel rispetto delle normative vigenti e della sicurezza, e agevolare le attività produttive in un momento di grande difficoltà”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0