Carcere, l’Esercito in arrivo per la sanificazione

SULMONA – Alpini in arrivo per sanificare il carcere.

Stanno arrivando i disinfettori del Battaglione Vicenza del 9° Reggimento per il programma di sanificazione su richiesta delle autorità.
Si tratta del primo intervento di questo tipo in Abruzzo da parte dell’Esercito, a seguito delle misure di contenimento della pandemia da Covid-19 disposte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nuclei specializzati di disinfettori del 9° Reggimento Alpini, a seguito della richiesta avanzata dal Direttore della Casa Circondariale di Sulmona, giovedì effettueranno la sanificazione e il lavaggio dei luoghi aperti al pubblico, nonché delle aree promiscue dove il rischio di contagio è verosimilmente più elevato. Questa tipologia di intervento, per cui l’Esercito ha specifiche competenze e peculiarità nel settore, rientra nell’ambito della cosiddetta medicina preventiva e dell’igiene ambientale, per contenere i rischi della diffusione del Coronavirus e incrementare, quindi, la salubrità ambientale. Tale expertise, frutto dell’esperienza maturata nei vari scenari operativi esteri in cui l’Esercito è chiamato ad operare, viene regolarmente impiegata in questo periodo di crisi per sanificare infrastrutture, mezzi e materiali in dotazione alla forza armata.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0