La Madonna scappa in chiesa ai tempi del Covid, ma “in esclusiva”

SULMONA – Il vescovo Michele Fusco ce lo aveva detto giovedì (nessuna corsa né a piazza chiusa né a chiesa chiusa). Poi evidentemente deve aver cambiato idea perché stamattina la suggestiva corsa della Madonna si è tenuta nella chiesa della Tomba a porte chiuse. Niente a che fare col pathos e l’emozione a cui siamo abituati e quei lauretani con la mascherina infondevano più tristezza che speranza verso il futuro.

Alla fine il rito, per quanto ridotto, privato del volo delle colombe e di tutto il cerimoniale che ne amplifica il valore, si è rinnovato. Forse più per far contento qualcuno degli organizzatori che altro, dal momento che ai sulmonesi e a quanti volessero assistervi non è stata data nemmeno la possibilità di farlo attraverso una diretta online. In più, l’avviso che il rito si sarebbe tenuto lo ha dato il sindaco Annamaria Casini ieri sera sulla pagina Facebook del Comune solo alle 22.30.
Solo che l’ingresso in chiesa è stato riservato a pochi e nessuno si è preso la briga di inviare il video nemmeno ai tempi del Covid, che almeno qualcosa sull’importanza della condivisione a distanza dovrebbe avercelo insegnato. Tanto è vero che l’unico video della corsa in chiesa che circola reca il copyright ed è per questo che ben ci guardiamo dal diffonderlo.
I nostri auguri, però, vi giungano forti e condivisi col ricordo ad una corsa del passato e il pensiero al futuro e a quel che sarà. Dimenticando il presente. L’oggi e quanto accaduto.

(Fonte foto: Ansa)

Share and Enjoy !

0Shares
0 0