Seconda morte da Covid all’ospedale. Muore anche medico toscano originario di Sulmona. + 65 casi in Abruzzo

SULMONA – Muore un secondo paziente ricoverato all’ospedale di Sulmona per Coronavirus. Si tratta di un 85enne di Chieti che era in gravi condizioni.
E’ purtroppo deceduto anche Giandomenico Iannucci, medico di famiglia originario di Sulmona, che è morto a Careggi. Iannucci era nato nel ‘56 e a 27 anni si era laureato in Medicina a Firenze, dove ha esercitato la sua professione. Il dottore è il primo medico toscano a morire di Coronavirus.
Solo qualche settimana fa un altro medico sulmonese, Gino Fasoli, è morto a Brescia sul fronte dell’emergenza. 

Nel frattempo, migliorano le condizioni del 53enne di Castel di Sangro ricoverato all’Annunziata.

Intanto in mattinata si è registrato un altro caso di positività al Coronavirus per il marito di una delle infermiere della clinica San Raffaele dove sono stati accertati oltre trenta casi di positività.

I DATI IN ABRUZZO

In Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 1628 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, anche attraverso l’Istituto Zooprofilattico di Teramo. Rispetto a ieri si registra un aumento di 65 nuovi casi.

354 pazienti sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (62 in provincia dell’Aquila, 77 in provincia di Chieti, 125 in provincia di Pescara e 90 in provincia di Teramo), 71 in terapia intensiva (14 in provincia dell’Aquila, 15 in provincia di Chieti, 31 in provincia di Pescara e 11 in provincia di Teramo), mentre gli altri 931 sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (75 in provincia dell’Aquila, 163 in provincia di Chieti, 401 in provincia di Pescara e 292 in provincia di Teramo).



Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0