Assenza dpi per il Coronavirus, la rassicurazione della Scoccia

SULMONA – Rassicurazioni sulla capacità assistenziale della nostra Asl e sull’arrivo dei dispositivi di sicurezza arrivano dal consigliere regionale Marianna Scoccia.

“Stiamo attraversando un momento eccezionale che segnerà la nostra storia, probabilmente nessuno avrebbe mai pensato di dover affrontare una criticità del genere – interviene Scoccia – Un virus sconosciuto ha costretto milioni di cittadini a cambiare abitudini e sta mettendo in seria difficoltà l’intero Sistema Sanitario Nazionale, è sotto gli occhi di tutti l’impegno immane che medici e infermieri stanno profondendo per garantire l’assistenza ai contagiati.
È un’emergenza, e come tale è affrontata anche dalle istituzioni, a partire dalle Amministrazioni Locali, pertanto accolgo con favore la lettera inviata al Direttore della ASL1 dal Sindaco di Sulmona, che, in prima linea per la tutela della salute della comunità peligna ha evidenziato alcune necessità dell’Ospedale SS. Annunziata. Condivido la volontà di Annamaria Casini di sensibilizzare i vertici dell’Azienda Sanitaria, soprattutto sulla dotazione di dispositivi di protezione per gli operatori affinché possano svolgere il loro prezioso servizio in totale sicurezza. In qualità di Consigliere Regionale ho contattato il Direttore Generale Testa che ha preso atto della difficoltà, per altro comune in tutta Italia, nel reclutare personale e reperire nuovi respiratori, tuttavia, mi ha assicurato che si stanno attivando tutte le soluzioni per efficientare la risposta della Sanità provinciale al covid. È stato aperto l’Ospedale del G8 per concentrare in questo il lavoro “sporco” al fine di garantire percorsi non contaminati negli altri presidi ospedalieri della Provincia. È importante sottolineare quindi che, nonostante l’Abruzzo sia maglia nera per percentuale di nuovi contagiati, la situazione nella nostra Provincia è ad oggi gestibile e gestita in maniera ottimale. La speranza è quella che i contagi comincino a diminuire, tuttavia qualora dovesse essere necessario mi è stato assicurato che l’Azienda Sanitaria Locale porrà in essere tutte le misure necessarie a tutelare la salute dei cittadini. In questi momenti dobbiamo essere consapevoli che lavoriamo tutti in una sola direzione, a favore delle nostre comunità, e dobbiamo impegnarci per quanto di nostra competenza. Concludo con l’appello rivolto a tutti gli abruzzesi di attenersi scrupolosamente alle prescrizioni del Governo Centrale e del Governo Regionale, solo restando a casa rallenteremo, fino a stoppare, il propagarsi del virus. Torneremo presto a godere dei nostri monti, dei nostri mari e di tutti gli scorci che la nostra Regione ci offre, torneremo alla normalità, stiamo a casa!“.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0