Parcheggio Santa Chiara chiuso di notte, le accuse di Sbic

SULMONA – Il caso delle auto “sequestrate” nel parcheggio di Santa Chiara che chiude dalle 23 alle 5 continua a generare polemiche. Come quelle generate da Sbic.

“In un momento in cui al Comune di Sulmona sono tutti contro tutti, una certezza è rimasta: il Comune è contro i cittadini – dicono da Sbic – noi vorremmo proprio conoscere e capire le novità sul Parcheggio di S. Chiara. Prima di tutto, è vero che i cancelli del Parcheggio ormai sono chiusi fin dalle ore 23:00

E’ vero che per rientrare dopo aver visto un film o cenato fuori bisogna telefonare e aspettare che l’operatore (il custode) arrivi?

E’ vero che chi paga non avrà nessuna agevolazione in considerazione di questo disservizio?

Formuliamo un po’ di domande perché siamo increduli che davvero qualche mente geniale abbia potuto partorire una roba di questo genere.

Quale politica hanno in mente a Palazzo S. Francesco, per bloccare l’emorragia  dal Centro storico dei residenti, se questi vengono trattati così?

E quale politica per il turismo hanno partorito al Comune se un visitatore viene prima invitato a utilizzare il Parcheggio e poi subisce il “sequestro” della macchina?

Certo, ormai “non ci si capisce più niente”, è vero; però aiutateci, Voi in Comune, a ritrovare almeno un po’ di ragione a ciò che capita”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0