Pratola “Comune a quattro zampe”

PRATOLA – È stato firmato questa mattina il protocollo d’intesa tra il Comune di Pratola Peligna e la Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, che contiene il progetto denominato “Comune a quattro zampe”, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica ad un corretto rapporto uomo e animale, ridurre il fenomeno del randagismo e incoraggiare l’adozione dei cani randagi e abbandonati. Presenti in Comune il Sindaco di Pratola Peligna Antonella Di Nino, il Vice Sindaco Nunzio Tarantelli, il responsabile del Servizio Veterinario di Sanità Animale della Asl1 Mario Mazzetti, il Comandante dei Vigili Urbani di Pratola Peligna Rossella Marasco e gli esponenti delle associazioni Volontari Peligni, Guardia Ecozoofila Nazionale, Nogra ed Empa sezione di Pratola Peligna. Le azioni previste riguarderanno la revisione dell’anagrafe canina comunale attraverso il controllo sulla corretta detenzione e l’identificazione dei cani di proprietà, il censimento dei cani detenuti negli allevamenti zootecnici sul territorio comunale, giornate formative e, soprattutto, l’istituzione presso la Asl dell’Albo dei Cittadini volontari per la prevenzione del randagismo. Tutti i cittadini iscritti all’Albo potranno essere autorizzati alla detenzione in via temporanea ed al solo fine della successiva adozione di un numero variabile di cani randagi, da 1 a 5, mentre la Asl provvederà ad eseguire tutte le attività sanitarie previste, tra le quali l’applicazione del microchip, la vaccinazione e la sterilizzazione chirurgica. Martedì prossimo in Comune si terrà la prima riunione operativa. 
“È un progetto che si pone degli obiettivi importanti, soprattutto per quanto riguarda il contrasto al fenomeno del randagismo – sottolineano il Sindaco Antonella Di Nino e il Vice Nunzio Tarantelli – puntando sulla sinergia tra istituzioni, associazioni di volontari e cittadini”. 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0