22mila euro di ricette false, arrestato infermiere dell’ospedale

SULMONA – È stato arrestato ieri sera Luigi Primiani con l’accusa di truffa, peculato e detenzione di sostanza stupefacente. Il 39enne molisano, residente a Sulmona e infermiere nel reparto di Medicina dell’ospedale, avrebbe contraffatto ricette mediche per l’acquisto del Fentanil (potente e in dosi sbagliate mortale antidolorifico) per 22mila euro. L’uomo è stato sorpreso all’uscita della farmacia Del Monte subito dopo aver effettuato l’acquisto di medicinali con prescrizioni indebitamente sottratte alla Asl e autonomamente compilate con contraffazione della firma del medico.

Gli accertamenti hanno escluso ogni coinvolgimento da parte del medico nella vicenda. Il dipendente Asl, nel corso dell’udienza di convalida celebrata questa mattina in Tribunale, assistito dall’avvocato del foro di Sulmona Massimo Carugno, ha ammesso di essersi prescritto autonomamente dei farmaci, ma ha pure spiegato che questi ultimi erano necessari per il suo uso esclusivamente personale in quanto affetto da patologia particolarmente dolorosa. Tant’è che il Gip, esaminando anche la cartella clinica e l’intera documentazione medica depositata dalla difesa, ha applicato la misura degli arresti domiciliari.

Il 39enne molisano

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0