Consiglio estivo, tra assenze e accuse tutti d’accordo sull’ospedale

SULMONA – È stato approvato oggi in consiglio comunale all’unanimità l’ordine del giorno, proposto dalla consigliera Elisabetta Bianchi, sull’ospedale di primo livello. In vista della commissione che si riunirà il 2 luglio, il consiglio comunale impegna il sindaco e la Giunta ad adoperarsi presso le consigliere regionali e il Presidente della Regione perché la salvaguardia del punto nascita venga inserita nella richiesta di ospedale di primo livello. Ma l’assise ha chiesto anche un’azione incisiva ai parlamentari per avviare il percorso di revisione della legge Lorenzin come pure a Marsilio è stato chiesto di rivedere il patto Stato-Regioni sui bacini d’utenza dei singoli nosocomi. Tra assenze, col sindaco che per motivi personali urgenti ha dovuto lasciare l’aula, seguito dal consigliere Bruno Di Masci e dall’assessore Mauro Tirimacco, la discussione ha avuto un sussulto solo sulla richiesta (nemmeno presa in considerazione) della minoranza di ritiro della delega alle partecipate per l’assessore Stefano Mariani.

Discusso anche il caso del parco fluviale pulito dalle erbacce dai cavalli e sporcato con altro, con i cattivi odori che stanno tormentando i residenti. Assente Tirimacco,  i consiglieri Andrea Ramunno e Angelo Amori hanno presentato “un ordine del giorno che impegna sindaco e giunta a lavorare nell’immediato per garantire la funzionalità del parco e a dare indirizzo agli uffici per espletare un bando rivolto a privati per la gestione dell’area che permetta la sua manutenzione, conservazione e la possibilità di fare attività con particolare attenzione a giovani, studenti e famiglie”. Prima il sindaco aveva votato il rendiconto passato a maggioranza e senza discussione vista l’assenza dell’opposizione in commissione.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0