Bimillenario ovidiano, via libera ai festeggiamenti

SULMONA – Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto del 22 maggio scorso per l’attuazione della legge 226 del 2017, proprio quella sulle celebrazioni della morte di Ovidio di duemila anni fa. Ora, dopo due anni, dalla data prevista arriva il via libera al regolamento che darà il là ai festeggiamenti in ritardo.
Annuncia il via libera la senatrice sulmonese Gabriella Di Girolamo, che rivendica il lavoro fatto dal Movimento 5 Stelle, a differenza delle altre forze politiche.
“Troppe sono state le grida di allarme provenienti da quella parte politica miope e capace di riempirsi la bocca di tante promesse, puntualmente disattese – fa notare la parlamentare – Il Movimento 5 Stelle quello che dice fa e sono fiera che prorpio la mia Città, Sulmona, sia stata scelta con determinazione per dimostrare concretezza nell’azione delle nostre azioni.
Rivendico con orgoglio questa vittoria, ottenuta solo grazie all’attenzione posta dai rappresentanti del Movinento 5 Stelle nella persona del sottosegretario al ministero dei Beni culturali Gianluca Vacca e nella sottoscritta, naturalmente”.
Ora, toccherà alla città e al comitato organizzatore recuperare il tempo perduto e partire da subito.
“Il testo regolamenterà la fase di raccolta ed individuazione delle progettualità sul tema e che entrerà in vigore il giorno successivo della sua pubblicazione in Gazzetta ufficiale – conclude la senatrice – Sulmona, ora tocca a te”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0