Giunta Casini – Di Masci, Ramunno rompe “l’idillio”: voterò per il bene della città

SULMONA – “La mia posizione sarà di “responsabilità” così come è stata definita la neo giunta e voterò solo i provvedimenti “responsabili” per la città. Userò esclusivamente come metro di valutazione le cose positive di cui ha bisogno la città e per le quali ci siamo candidati 3 anni fa e che oggi non abbiamo portato a compimento. Su questo non abbasserò la guardia!”.

L’avvertimento arriva dal consigliere Andrea Ramunno, colui che era tornato tra i più forti sostenitori del sindaco dopo qualche perplessità, alla luce della nel giunta Casini – Di Masci.

“Non condivido le modalità e i termini con cui si è arrivati a chiudere l’accordo con chi 3 anni fa è stato sconfitto alle scorse elezioni comunali – premette – Chiedo al sindaco di farsi garante per la città rispetto alla nuova giunta presentata oggi pomeriggio e nei suoi equilibri. La situazione politica che si è venuta a creare in questa città è paradossale, sono in silenzio da qualche settimana perché ho avuto prima problemi di salute e poi personali. In questi quasi tre anni è stato continuamente violentato il mandato ricevuto dagli elettori ai quali abbiamo chiesto con forza di premiare il rinnovamento, firmando il “patto del consigliere” come garanzia dell’attività da svolgere in consiglio. Sono stati costantemente anteposti interessi personali a quelli della collettività tant’è che gli artefici delle varie crisi ad oggi non sanno ancora quale spiegazione dare ai loro mal di pancia se non la spasmodica esigenza di visibilità (vedere le scorse elezioni regionali). Ci siamo candidati per segnare un rinnovamento che ad oggi non c’è stato ed era inevitabile dopo lo svuotamento della maggioranza un’apertura alle forze politiche della città”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0