Scuole superiori, il Polo Scientifico guida la classifica con 260 nuovi iscritti

SULMONA. Supera i 260 nuovi iscritti il Polo scientifico e tecnologico, che si conferma l’indirizzo di studi preferito dagli studenti delle medie del Centro Abruzzo. Le iscrizioni online sono scadute, ma si stanno ancora quantificando per arrivare ai dati definitivi.
Resta incontrovertibile il fatto che il liceo scientifico Fermi conduce ancora una volta la classifica delle scuole più frequentate del territorio don 120 nuovi alunni per circa sei nuove classi (una ventina di studenti in più dell’anno scorso).
“Quest’anno siamo andati veramente oltre – dice il dirigente scolastico Massimo Di Paolo – i numeri più che lusinghieri che abbiamo raggiunto danno ragione al nostro nuovo approccio scolastico, un modo di fare scuola diverso, moderno, che coinvolge gli studenti in prima persona nelle tecniche di insegnamento e che li prepara al meglio per l’università o il mondo del lavoro, a seconda dell’indirizzo scelto”.
Al secondo posto segue il liceo Vico, che resta costante rispetto all’anno scorso, con 100 nuovi alunni pronti a varcare la soglia dell’istituto di viale Togliatti, con l’indirizzo linguistico che continua a fare da traino, seguito da quello delle scienze umane, mentre una piccola flessione è stata registrata dal liceo economico e sociale. Oltre a inglese, tedesco, francese e spagnolo, da quest’anno chi vorrà potrà studiare l’arabo e le altre lingue orientali.
Tornando al Polo scientifico, l’Iti fa registrare 104 nuovi iscritti tra gli indirizzi di meccanica e meccatronica, che negli ultimi anni stanno segnando un netto aumento rispetto al passato.
Solo una classe, invece, si formerà per l’Istituto tecnico commerciale del De Nino – Morandi (ora ospitato nell’Iti di Pratola), dove chi vorrà all’indirizzo turistico potrà studiare anche il cinese.
Facendo riferimento al Polo umanistico, nonostante la chiusura della vecchia sede, restano costanti anche le iscrizioni al liceo classico Ovidio, dove si riformeranno altre tre classi anche quest’anno, quella tradizionale, quella europea con lo studio di due materie in inglese e quella potenziata con l’introduzione di più ore di matematica e diritto.
Confermata, infine, anche una sola classe al liceo artistico Mazara, proprio come l’anno scorso.
“Le cose stanno andando molto bene e siamo molto soddisfatti – spiega la preside del Polo Ovidio Caterina Fantauzzi – sono state confermate le classi dello scorso anno e i numeri di sempre per un totale di circa mille studenti tra tutte le scuole del Polo. La pluralità dell’offerta formativa innalza la qualità dell’istruzione, cosa su cui noi investiamo da sempre”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0