Assunzioni Cogesa rimaste sulla carta, il sindaco Pace striglia i suoi colleghi: i concorsi vanno fatti

ROCCACASALE – “Sono passati sette mesi dall’approvazione all’unanimità del bilancio previsionale 2018 del COGESA. Da allora un gran parlare si è fatto sulle questioni da affrontare, ma i posti di lavoro annunciati restano solo sulla carta. Per questi motivi chiedo con forza all’amministratore unico Vincenzo Margiotta di dare immediatamente seguito a quanto stabilito all’unanimità dalla assemblea dei soci il 23 marzo scorso, avviando le procedure concorsuali quanto prima”.

È il sindaco di Roccacasale, Enrico Pace, a suonare la sveglia sui concorsi del Cogesa e a sollecitare la pubblicazione dei bandi.
“Negli ultimi tempi, però, COGESA è cresciuto sia come compagine societaria che come fatturato, rappresentando oggi una delle principali aziende del territorio in termini di personale occupato e di indotto. Il Comune che rappresento ha raggiunto una media di raccolta differenziata di circa l’85 per cento, con una tariffa socio di 105,72 euro a tonnellata – spiega il sindaco – Dato da non sottovalutare per noi amministratori comunali alle prese con i bilanci sempre più risicati e trasferimenti statali che si assottigliano di anno in anno, rendendo sempre più complicato il rispetto del patto di stabilità.
Credo sia fondamentale, dunque, sostenere la crescita dell’azienda di proprietà di noi soci dando seguito quanto prima al piano di assunzioni deliberato all’unanimità dalla assemblea dei soci a marzo scorso.
Le diatribe politiche e gli interventi di dirigenti comunali che cercano di rallentare o peggio ancora impedire l’iter del concorso non fanno altro che arrecare danno alla società e al nostro territorio.
Infatti, procedere alla pubblicazione dei bandi per le assunzioni permetterebbe a questo territorio di dare risposte importanti a intere famiglie che vivono con il dramma della disoccupazione”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0