Mense chiuse e solo panini in classe, insorgono i genitori

SULMONA – Banditi frutta e verdura o cibi unti. Possono portare solo i panini i bambini della scuola elementare Lola Di Stefano, dopo il mancato avvio del servizio mensa previsto inizialmente dal primo ottobre. Così, fino a quando i bambini dovranno mangiare in classe, potranno solo portare panini e cibi secchi, con una tovaglietta per non sporcare i banchi e niente salviette umidificate. Queste le disposizioni informali date ai bambini dalle maestre per gestire la pausa pranza in classe. Documenti o lettere formali alle famiglie, infatti, sul menu da rispettare non esistono, ma evidentemente le maestre non vogliono perder tempo a pulire aule e bambini alle prese con cibi unti o che perdono liquidi. Tanto è bastato per far insorgere i genitori, che ogni mattina si ritrovano all’ingresso della scuola per accompagnare i loro figli a confrontarsi su cosa gli hanno messo nella borsetta del pranzo.

”Non è giusto far mangiare sempre panini – protestano mamme e papà – si fa tanto parlare di alimentazione corretta per i bambini e poi si vietano frutta e verdura. È paradossale”.

Al paradosso del cibo si aggiunge l’assenza della paletra, chiusa in attesa dei lavori che dovranno essere fatti anche alla mensa.

”Praticamente non mangiano sano e non fanno nemmeno sport – aggiungono i genitori infuriati – belle abitudini che impartiamo ai nostri figli”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0