Cessione Marelli, Ugl: nessun rischio per il sito sulmonese

SULMONA – La Sistemi Sospensioni di Sulmona resta uno stabilimento strategico per il gruppo e non ci sono preoccupazioni sul destino della Magneti Marelli. I vertici nazionali dell’Ugl vogliono tranquillizzare i lavoratori sul possibile scorporo della Marelli da Fca e la cessione a Kkr (il fondo americano in trattative col Lingotto). Anzi starebbero arrivando nuove produzioni per il sito sulmonese, sempre legate alla componentistica, ma riguardanti i sistemi di guida.

Lo hanno detto stamattina Antonio Spera della segreteria nazionale della Ugl, Domenico Amiconi, segretario regionale Ugl e il territoriale Sergio Cortese, che hanno tenuto un direttivo improvvisato fuori dai cancelli della fabbrica.

“Oggi pomeriggio ci incontreremo con l’azienda – ha detto Spera – noi siamo ottimisti, perché sappiamo che arriveranno nuove produzioni per l’azienda sulmonese che si conferma uno stabilimento strategico del gruppo. Certo, questo non vuol dire che non stiamo seguendo da vicino la questione dello scorporo e per noi ideale sarebbe un totale spin off”.

”Siamo qui perché siamo stati sollecitati dai lavoratori – aggiunge Amiconi – e vogliamo rassicurarli, per questo stamattina abbiamo chiesto un incontro urgente all’azienda che ci ha già convocati per oggi”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0