Zona economica speciale, Pratola chiede di entrare

PRATOLA – Il sindaco di Pratola Antonella Di Nino e l’assessore al Commercio Paolo Di Bacco rilanciano la proposta di Zona economica speciale dell’Abruzzo, rivendicandone l’inserimento per Pratola.

“Quando a marzo scorso il Comune di Pratola Peligna ha chiesto formalmente l’inserimento nell’area della Zona economica speciale dell’Abruzzo, lo ha fatto con l’obiettivo di favorire l’adozione di un provvedimento per rilanciare una dorsale strategica che va dalla costa alla Valle Peligna, come ha opportunamente rilevato il Presidente dell’Osservatorio Infrastrutture di Confassociazioni, l’economista Stefano Cianciotta, nel dibattito di questi giorni sul tema – spiegano i due – Se la misura prevista dall’ultimo governo nazionale di centrosinistra ha come perno le aree portuali, la Regione Abruzzo che è chiamata a realizzarla concretamente non può non fare lo sforzo di connetterla alle aree interne, dato che esiste un distretto dell’automotive che può fungere da collegamento funzionale. Siamo ancora in attesa di una risposta da parte dell’Arap, l’ente chiamato a realizzare la perimetrazione della Zes, e assistiamo in generale con molto rammarico ai ritardi che si stanno accumulando nelle decisioni per l’istituzione di uno strumento di politica economica centrale per il rilancio dell’Abruzzo, che ci auguriamo contempli le necessità delle aree interne alle prese con una crisi ormai strutturale”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0