Fondi per il bimillenario ovidiano, il grido d’allarme della Dmc

SULMONA – Dmc chiama a raccolta i rappresentanti di Regione e Provincia, sindaci e parlamentari per evitare di perdere il finanziamento di 700mila euro concesso con una legge dello Stato a Sulmona per le celebrazioni del Bimillenario Ovidiano. La Dmc sollecita la costituzione immediata del Comitato del Bimillenario di Ovidio come da legge 266 del 29 dicembre 2017 e vuole sensibilizzare tutti gli attori istituzionali per mettere in atto azioni, interventi ed iniziative per giungere in tempi rapidi alla costituzione e all’insediamento del Comitato per il Bimillenario di Ovidio. A tale scopo il presidente della Dmc Terre d’Amore, Fabio Spinosa Pingue, ha invitato i rappresentanti istituzionali all’incontro fissato per lunedì prossimo, 3 settembre, alle 11.30, nella sede della DMC Terre d’Amore a Sulmona in via del Cavallaro n. 2  (sede Ascom Fidi). “Dopo un riconoscimento così autorevole, sia pur arrivato con qualche mese di ritardo, dobbiamo tutti condividere un progetto per costruire un portentoso attrattore turistico per Sulmona e l’intera Valle Peligna – afferma Fabio Spinosa Pingue, presidente della Dmc Terre d’Amore – la legge sul Bimillenario è stata un virtuoso ed illuminate esempio di un  lavoro magistralmente condiviso  dai  parlamentari Pelino e Pezzopane con  i diversi attori del territorio – forze produttive, associazioni culturali e le istituzioni e vanificarlo sarebbe un pessimo esempio di sensibilità verso un territorio, come il nostro, che ha assoluto bisogno di queste risorse”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0