Aggredì e minacciò la sua ex con un’ascia, sulmonese torna libero

SULMONA – Per il Tribunale del Riesame può tornare libero Pietro Del Cimmuto, il 53enne di Sulmona, originario di Castel Di Sangro, accusato di lesioni pluriaggravate e minacce aggravate verso l’ex convivente. Il Riesame ha disposto il divieto di avvicinamento all’ex convivente, pur rimettendo in libertà l’uomo. Nel corso dell’interrogatorio di garanzia il 53 enne si era difeso dichiarando di aver agito per resistenza dopo essere stato aggredito dall’ex convivente. La sua reazione avrebbe quindi provocato una colluttazione. Ma P.D.C. aveva smentito anche di possedere un’ascia in casa con la quale, secondo gli inquirenti, avrebbe minacciato di morte l’ex compagna. Stando invece al quadro accusatorio lo scorso mese di giugno, l’uomo avrebbe aggredito e picchiato la sua ex convivente, procurandole gravi lesioni personali, minacciandola anche di morte con l’uso di un’ascia. L’uomo è difeso dagli avvocati Alessandro Margiotta e Katia Puglielli.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0