Sulmona-Sumperk, il sindaco dimissionario: i gemellaggi sono fondamentali

SULMONA – Valorizzare la rete delle relazioni internazionali che ogni città gemellata intesse con altri paesi, per dare vita ai concreti progetti europei in sinergia, uno dei quali è già stato approvato ed è in fase di realizzazione, e stipulare un partenariato di tipo internazionale sui temi culturali, turistici ed economici tesi allo sviluppo dei rispettivi territori. E’ stato questo il tema al centro della visita istituzionale che il sindaco di Sulmona Annamaria Casini, insieme al consigliere comunale Roberta Salvati ha tenuto a Sumperk, città della Repubblica Ceca, con la quale Sulmona ha stretto il patto di gemellaggio nel settembre 2017, al termine di un percorso cominciato anni prima grazie al lavoro degli studiosi dell’Archivio di Stato e del ricercatore sulmonese Mario Salzano, insieme all’Ambasciata della Repubblica Ceca a Roma. Ad unire le due realtà è  il nostro Campo78 di Fonte d’Amore, che durante la guerra accolse numerosi prigionieri austroungarici.  “E’ stato un incontro importante che ho voluto onorare in quanto credo fortemente nella politica dei gemellaggi come fonte di sviluppo per il territorio. E’ la terza città con cui Sulmona ha siglato il gemellaggio nel 2017, perché questa amministrazione ritiene proficue le relazioni e collaborazioni di respiro internazionale. Sulmona deve aprire all’Europa e favorire opportunità di crescita attraverso politiche sostenute anche da progetti europei” E’ quanto afferma il sindaco Annamaria Casini, la quale tiene a sottolineare “l’esistenza di complessi vincoli, anche finanziari, per la realizzazione di missioni istituzionali, che non consentono di utilizzare fondi pubblici per spese di viaggio, le quali, come quest’ultimo, sono state sostenute personalmente dal sindaco e dal consigliere  comunale”.  Spiega, poi, il sindaco: “La nostra delegazione è stata accolta calorosamente dal sindaco e dall’amministrazione di Sumperk. Dopo aver conosciuto la città, con la sua storia, le sue usanze e tradizioni, momento clou è stato un incontro ufficiale partecipato nella sede comunale con altre delegazioni straniere presenti, tra cui Germania, Polonia, Slovenia, Ucraina, Indonesia, India,  ospiti in occasione del Festival Internazionale del Folclore. A conclusione della tavola rotonda, si è proceduto allo scambio di omaggi e al rinnovo del patto di amicizia e di collaborazione”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0