Consiglio, il sindaco abbandona l’aula

SULMONA “ È il momento che ognuno si assuma le proprie responsabilità, non vogliamo passare per capri espiatori di questa situazione critica, non vogliamo dare adito a dubbi né ad equivoci”. Su queste parole del consigliere Fabio Pingue di Avanti Sulmona – a margine della discussione sull’osoedale Di primo livello che ha messo d’accordo maggioranza e minoranza – il sindaco Annamaria Casini saluta tutti e abbandona l’aula consiliare. “Come sapete ho partecipato alla redazione di questo documento – ha detto prima di alzarsi – Sono convintamente sostenitrice di un progetto unitario su questo territorio sulla sanità e sui grandi temi ma credo che il mio contributo in questo momento possa essere oberato da un dibattito che sta prendendo una direzione diversa”.

A quel punto ha cominciato ad urlare dai banchi della minoranza il consigliere Bruno Di Masci, evidentemente preoccupato dal fatto di dover cominciare a fare opposizione sul serio, chiedendo la testa del sindaco. “Noi dobbiamo prendere atto di quello che è successo e ogni volta il sindaco se ne va. E’ una vergogna”, ha detto.

Approvato all’unanimità anche l’ordine del giorno presentato dal consigliere Luigi Santilli sul potenziamento dell’organico al carcere di Sulmona.

Ora è tempo di ferie, però, e la tenuta della maggioranza sarà rinviata a settembre.

(Fonte foto: Onda tv)

Share and Enjoy !

0Shares
0 0