Ospedale di primo livello, la delibera al consiglio di venerdì

SULMONA – È pronta la bozza di delibera con cui si chiede l’ospedale di primo livello, che sarà portata all’attenziome del consiglio comunale di venerdì.

Con la nuova delibera si chiede la stabilizzazione dei risultati ad oggi ottenuti in termini di servizi e posti letto, che devono essere garantiti nel tempo operando una ulteriore deroga al decreto Lorenzin per portare il nosocomio ad un presidio di I livello. I numeri imposti dal decreto restano l’ostacolo principale ad un riconoscimento del primo livello che impone, oltre al bacino d’urgenza in termini di abitanti (già ampiamente derogato nell’attuale assetto) un numero di accessi al Pronto Soccorso di almeno 45 mila accessi/anno. Ma la deroga al piano sanitario regionale è la strada intrapresa anche da altri nosocomi, che si sono avvicinati, ma non hanno raggiunto i numeri del decreto Lorenzin, con una differenza orografia non da sottovalutare. L’Aquila addirittura ha chiesto un dea di secondo livello. “Stiamo andando avanti anche con il coordinamento degli otto sindaci per chiedere la sospensione del decreto Lorenzin”- fa notare il sindaco Annamaria Casini alla vigilia del nuovo appuntamento consiliare. Una Vigilia del Consiglio che resta comunque strana fra chi vuole mollare tutto e resta a guardare, chi sta preparando una mozione di sfiducia alla Casini ma non è del tutto convinto e chi ha già staccato la spina passando la vigilia del Consiglio al mare.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0