Viola obbligo di firma, arrestato di nuovo 35enne sulmonese

SULMONA – Violazione dell’obbligo di firma e delle prescrizioni della misura di prevenzione della sorveglianza speciale e lesioni aggravate. E’ questa l’accusa contestata a Massimilano Le Donne, 35 enne di Sulmona, arrestato questa mattina dalla Squadra Anticrimine del Commissariato di Sulmona che ha notificato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal giudice Billi su disposizione del Pm Stefano Iafolla. I fatti risalgono al maggio scorso e il 35 enne era stato già arrestato lo scorso 30 maggio per aver violato le prescrizioni. Poi la misura cautelare è stata alleggerita con l’obbligo di firma che però non ha rispettato. E’ scattato di nuovo l’arresto. Stando alla ricostruzione dei fatti il 35 enne, nella serata del 29 maggio, ha aggredito e picchiato violentemente un 41enne, anch’egli di Sulmona, per cause in corso di accertamento, procurandogli gravi lesioni, giudicate guaribili in 40 giorni. La vittima, a causa delle lesioni riportate, è stato trasportata presso il reparto di chirurgia maxillo–facciale dell’Ospedale San Salvatore di L’Aquila, per essere sottoposto ad intervento chirurgico. La Squadra Anticrimine del Commissariato, coordinata dall’ispettore Daniele L’Erario, ha avviato immediatamente le indagini, che hanno consentito di ricostruire i fatti e risalire all’autore dell’aggressione, identificandolo appunto nel sorvegliato speciale

Share and Enjoy !

0Shares
0 0