Il Cipe stanzia i fondi per il castello di Bugnara

BUGNARA – Sarà finalmente restaurato il castello di Bugnara. Dopo 34 anni il Cipe ha infatti stanziato la somma di 4 milioni e 600mila euro per la progettazione e per i lavori di restauro attesi fin dal 1984. Fu il sisma di quell’anno a danneggiare seriamente l’antico immobile e ancor più il sisma del 2009. La delibera del Cipe porta la data del 28 febbraio, ma la pubblicazione risale ai giorni scorsi. Un primo passo per avviare la progettazione e i lavori sul Castello che è chiuso da 34 anni. Fino al 1984 c’erano anche alcuni residenti, proprietari dell’immobile. Poi il Castello passò nelle mani del Comune. “Certo non saranno tempi brevi quelli previsti per i lavori di restauro – ha spiegato il sindaco di Bugnara Giuseppe Lo Stracco – ma sarà importante recuperare alla nostra comunità e all’intero Centro Abruzzo un monumento ed un simbolo già inserito con un’altra decina di castelli e palazzi antichi, sparsi in tutta Italia, in una rete d’interesse storico-culturale, a conferma del suo enorme pregio”. Il Castello è uno dei simboli più importanti del paese e dell’intero comprensorio, risalente all’XI secolo dopo Cristo e fatto costruire dalla famiglia dei Sangro, che dominò a lungo il paese, come altri paesi della Valle Sagittario.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0