Il Premio Pratola in versione estiva

PRATOLA. Dopo il successo ottenuto con le precedenti edizioni L’Associazione culturale Futile Utile ha deciso di organizzare una versione speciale del Premio Nazionale Pratola, giunto alla VII Edizione. L’Evento estivo va ad ampliare e si aggiunge alla manifestazione “classica” che, anche quest’anno, si ripeterà come consuetudine in autunno, a Pratola Peligna. Il Nuovo Format del Premio che diventa un doppio appuntamento, tra i più seguiti in Valle Peligna, si è reso necessario dopo i lusinghieri risultati degli anni passati e la continua richiesta pervenuta da più parti agli organizzatori.
L’Edizione Estiva sarà ospitata presso l’Hotel Meeting Santacroce di Sulmona, il 29 giugno a partire dalle ore 18.00. Alla manifestazione, curata da Ennio e Pierpaolo Bellucci, parteciperanno personalità del panorama nazionale e regionale. Tra i premiati 2018 figurano: per la sezione spettacolo, Edoardo Siravo, attore, regista e doppiatore, tra i più apprezzati nel panorama italiano. Per la sezione giornalismo, Piero Anchino, direttore del Quotidiano Il Centro. Il riconoscimento per la sezione cultura andrà invece a Dante Marianacci, presidente nazionale del Centro Studi Dannunziani. A Monica Setta, giornalista e conduttrice, andrà il premio per la sezione giornalismo televisivo. Per la sezione sport, ad essere premiati saranno i dirigenti sportivi Mauro Vegni, Direttore del Giro D’Italia di ciclismo e Maurizio Formichetti, fiduciario Rcs in Abruzzo. All’ingegnere Paolo Petrella il premio per la sezione economia e lavoro. All’evento parteciperanno, tra gli altri, il compositore Davide Cavuti, il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, il musicista, Santino Spinelli Alexian.
Il Premio Nazionale Pratola nasce nel 2012, grazie al lavoro dell’Associazione Culturale Futile Utile di Pratola Peligna. La manifestazione è giunta alla VII Edizione con lusinghieri risultati in termini di presenze e interesse dei media nazionali e regionali. Il Premio, ogni anno, propone all’attenzione generale l’impegno e la competenza di significative Personalità del variegato mondo dell’arte, del giornalismo, dell’economia, della musica, dello spettacolo, dello sport, della letteratura e della cultura. Donne e uomini che, nei rispettivi campi di intervento, contribuiscono a rendere meno precario, più libero e vivibile il nostro “Paese”.
L’evento si arricchisce di una sessione speciale che, anche nelle prossime edizioni, nel periodo estivo, promuoverà in maniera itinerante una manifestazione che conferma ogni anno il consenso da parte del pubblico, travalicando i confini territoriali, ponendosi all’attenzione dei media in termini positivi e propositivi. Il riconoscimento negli anni passati è andato, tra gli altri, a: Sergio Zavoli, Oliviero Beha, Dacia Maraini, Luciano Fontana, Gian Antonio Stella, Arrigo Sacchi, Giovanni Legnini, Luigi Di Biagio, Lino Guanciale.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0