Centro diurno psichiatrico di nuovo in funzione, festa per pazienti e familiari

SULMONA. Torna in funzione il Centro diurno psichiatrico dopo la chiusura dei mesi scorsi in seguito al blitz dei Nas, che imposero una serie di prescrizioni. Fra cui la ritinteggiatura, la sistemazione dei bagni e dell’ascensore. Lavori ora terminati che hanno portato il sindaco Annamaria Casini ad annullare l’ordinanza di sospensione delle attivita’, che aveva lasciato nei guai centinaia di pazienti e i loro familiari.

Nella struttura, dove lavorano 3 tecnici riabilitazione psichiatrica, 2 infermiere e una psicologa (personale della cooperativa) e una psicologa terapista dipendente Asl che si occupa del sostegno ai familiari, sono seguiti circa 35 pazienti al mese.

Per ogni utente esiste piano di lavoro individualizzato dopo una valutazione iniziale”

spiega la psicologa Alessandra Cottone referente per il centro diurno

l’obiettivo e’ restituire i pazienti al contesto di vita con progetti all’interno e attivita’ esterne con tecniche nuove ”le attivita’ esterne sono finalizzate alla lotta al pregiudizio e all’inserimento nel contesto sociale”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0