SULMONA – Sventato un suicidio al cercere di Sulmona grazie a tre agenti penitenziari (F.T., W.P e DN.S.). I tre ieri pomeriggio si sono accorti dell’umore bassissimo del detenuto e così non lo hanno perso di vista nemmeno per un attimo, nemmeno quando ha utilizzato del materiale di fortuna per impiccarsi alla grata della sua cella. il pronto intervento degli agenti ha salvato la vita all’uomo detenuto in massima sicurezza, come fa sapere il segretario provinciale Uil penitenziari Mauro Nardella, che plaude al lavoro degli agenti penitenziari e stigmatizza i mancati rinnovi contrattuali.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0