Sviluppo del territorio, 15 Comuni fanno quadrato

SULMONA – Nasce la Carta dei Comuni della Valle Peligna e della Valle del Sagittario. E’ stata discussa ieri, nell’aula consiliare di Palazzo San Francesco a Sulmona, la bozza del documento per lo sviluppo del territorio che sarà sottoscritto nei prossimi giorni dai sindaci dei 15 Comuni coinvolti nel progetto “M.I.T.O. Empowerment delle istituzioni locali”, su impulso del Comune di Sulmona, ente capofila. “Si tratta di un accordo che guarda allo sviluppo del territorio in modo congiunto. Per la prima volta la Valle Peligna e la Valle del Sagittario si dotano di un documento strategico per la crescita economica e sociale, individuando priorità ed azioni su cui far confluire la progettualità tesa al rilancio del nostro territorio” afferma il sindaco Annamaria Casini, che spiega: “Nei numerosi incontri che si sono succeduti dalla scorsa estate, i sindaci hanno individuato priorità e progettualità per la crescita del territorio partendo dai suoi valori distintivi, con una mappa strategica su cui concentrare risorse e azioni e individuare le opportunità di finanziamento nei prossimi anni, a cura dell’Ufficio Unico di Progettazione, finanziato dalla  Regione, nell’ambito del FSE 2014-2020, e costituito con una convenzione tra i Comuni aderenti.  Con questo documento, che segna l’urgenza di un cambio di mentalità e l’importanza di lavorare in squadra” conclude il sindaco Annamaria Casini “il territorio potrà  operare sul fronte  tecnico, basato sulla ricerca dei bandi, e quello politico, finalizzato al coinvolgimento di altre istituzioni europee, nazionali e regionali per attrarre fondi e sostenere programmazioni di settore”. In questi giorni si è conclusa, intanto, la formazione per i dipendenti dei 15 Comuni, dopo una serie di lezioni frontali che hanno condotto alla conoscenza, oltre che delle principali politiche e dei programmi europei, delle tecniche di progettazione, concludendosi con la redazione di formulari e proposte progettuali concrete per predisporre candidature su bandi specifici.