Danni da cinghiali, il Comune di Sulmona protesta a Roma

SULMONA – Anche il Comune di Sulmona, rappresentato dall’assessore Manuela Cozzi, a Roma per accendere i riflettori sul problema dei danni causati dai cinghiali.
Montecitorio oggi accoglie una nutrita delegazione di amministratori ed agricoltori abruzzesi che con Coldiretti presenteranno una proposta di legge per il contenimento dei danni da fauna selvatica.
“Anche il Comune di Sulmona prende parte attiva all’iniziativa, riconoscendo la necessità per le aree interne, montane e protette di affrontare, in modo efficace, un argomento complesso ma inderogabile: la tutela di un’agricoltura di qualità e il contenimento dei cinghiali secondo piani di gestione condivisi – afferma l’assessore Cozzi –
Molte sono infatti le aree protette che hanno messo in atto piani di selecontrollo e/o cattura per un corretto dimensionamento dei cinghiali nei propri territori. Pur nel rispetto del benessere animale non si può ignorare che, in molte parti della nostra regione e del comprensorio peligno stesso, la predazione naturale non garantisca più il giusto controllo dei cinghiali. La Regione oggi sta mettendo in atto alcuni interventi, ancora poco incisivi, come il progetto di microfiliera dei selvatici con la misura 16.4 del PSR. Ma è a livello normativo che si deve intervenire se si vuole dare un contributo concreto al controllo efficace del problema”. Presenti anche rappresentati dei Comuni di Prezza, Pratola e Pescocostanzo.