Più di 100 tirocini retribuiti grazie a Wake up lavoro

SULMONA – Sono stati attivati più di 100 tirocini retribuiti da oltre 80 aziende e 20 enti in 60 Comuni del territorio. L’inclusione sociale del Centro Abruzzo diventa best practice a livello regionale grazie alla sperimentazione ben riuscita di “Abruzzo Include Wake up lavoro”. La misura finanziata dal Piano operativo del fondo sociale europeo per le annualità 2014 – 2020 ha visto un partenariato formato dagli ambiti distrettuali sociali Peligno con sede operativa nel Comune di Sulmona e capofila di progetto, l’ambito 5 Montagne Aquilane con sede che si trova nella comunità montana di Barisciano e il 6 del Sangrino con sede a Castel di Sangro.

I tirocini, alcuni trasformati in contratti di lavoro a tempo indeterminato, sono stati retribuiti con 600 euro mensili e hanno riguardato persone in difficoltà economica e sociale. I risultati del progetto sono stati presentati oggi alla Comunità Montana Peligna dai sindaci di Sulmona Annamaria Casini e di Navelli Paolo Federico, commissario della Comunità montana di Barisciano, Pierino Fasciani, assessore al Sociale e di Davide D’Aloisio, coordinatore dell’ambito sangrino.

“Alcuni si sono trasformati in vere e proprie assunzioni a tempo indeterminato – aggiunge il sindaco – ora le politiche di inclusione sociale e lavorativa a livello regionale potranno beneficiare della buona prassi messa a punto nel nostro territorio, che ha rappresentato una sperimentazione ben riuscita”.