Sale sul tetto del Cogesa e minaccia di buttarsi fuoco

SULMONA – È salito sul tetto degli uffici Cogesa, dopo essersi cosparso di benzina, minacciando di buttarsi giù.

L’arrivo della polizia lo ha fatto desistere dal suo intento e l’uomo è stato accompagnato giù e convinto ad andare a casa. Alla base del gesto ci sarebbero motivi legati ad un procedimento penale aperto e a problemi familiari. Il 43enne sulmonese dipendente Cogesa, però, diceva frasi sconnesse e non era lucido. Il tutto è durato pochi minuti, con l’uomo che ha contattato di persona le forze dell’ordine. Sul posto anche un’ambulanza.