Giunta, ridistribuite le deleghe: Di Masci di supporto a Tirimacco

SULMONA – Ridefinite le deleghe in seno alla giunta Casini. Gli assessori restano al loro posto, ma si dà una diversa distribuzione dei compiti in base alle loro competenze tecniche. Ecco che così l’assessore Tirimacco perde l’importante delega dei lavori pubblici e “guadagna” il supporto del consigliere Bruno Di Masci per gli obiettivi da raggiungere entro l’anno. I lavori pubblici, si diceva, vengono accorpati con l’Urbanistica nelle mani del vice sindaco Luigi Biagi. Stefano Mariani resta assessore al Bilancio guadagnando anche il personale, mentre restano pressoché invariate le altre deleghe. I grandi temi di Snam, trasporti, centro storico e tribunale saranno seguiti direttamente dal sindaco.

“Ringrazio gli assessori per il lavoro che stanno portando avanti e sono sicura che con questi aggiustamenti si potrà operare in maniera più efficace per raggiungere gli obiettivi. Le priorità concordate, da completare entro la fine dell’anno, riguardano l’attuazione del piano assunzionale e il riassetto organizzativo dell’Ente, di cui si occuperà l’assessore Stefano Mariani; il miglioramento delle procedure per l’Ufficio Sisma, l’ avvio del cantiere “Casa Italia” e il rilancio delle opere pubbliche, che porterà avanti l’assessore Luigi Biagi; attenzione per manutenzione e verde pubblico, tra le competenze dell’assessore Mauro Tirimacco, con il quale collaborerà il consigliere Bruno Di Masci per sostenere l’importante intervento. L’assessore Manuela Cozzi lavorerà per la realizzazione di un progetto riguardante il rilancio turistico di Sulmona e del territorio, con la creazione del “Cartellone Unico” degli eventi del centro Abruzzo. L’assessore Pierino Fasciani continuerà a seguire in modo particolare la riorganizzazione degli spazi e gli affidamenti delle strutture sportive, nonché la preparazione di tutto il lavoro propedeutico per la nuova programmazione sociale di Ambito prevista per l’inizio del nuovo anno. Porterò avanti il progetto dell’ Area di Pedonalizzazione Urbana e quello teso alla valorizzazione del centro storico, così come seguirò i  grandi temi come la Sanità, il progetto Snam, il trasporto locale e le grandi infrastrutture, e la definizione di un progetto concertato con i sindaci del territorio, per definire un piano di priorità finalizzato al rilancio dell’intera area, da sostenere con fondi europei e nazionali, nell’ambito della convenzione per la creazione di uno sportello unico di programmazione”.

Ecco le deleghe:

Sindaco Annamaria Casini: Polizia municipale, Associazionismo territoriale, Politiche comunitarie;Luigi Biagi, vice sindaco si occuperà di:  Lavori pubblici, Urbanistica, Politiche della ricostruzione, Progetto speciale Casa Italia, Trasporti, Centro storico e decoro urbano;

Manuela Cozzi: Cultura, Turismo,  Politiche dell’ ambientale e della montagna, Politiche dell’industria, del commercio e dell’artigianato, Pari opportunità;
Pierino Fasciani: Politiche sociali e giovanili, Sport e tempo libero, Servizi ed esternalizzazioni, Contenzioso, Farmacia, Politiche dell’istruzione e del diritto allo studio, Politiche del lavoro e della formazione, Sanità;

Stefano Mariani: Politiche dell’entrate  (bilancio e finanza), Società partecipate, Politiche del patrimonio, Politiche dell’organizzazione e del personale, Semplificazione amministrativa ed innovazione;

Mauro Tirimacco:  Servizi cimiteriali, Manutenzione e verde pubblico, Politiche dell’agricoltura, Servizi demografici, Protezione civile, Edilizia agevolata e Politiche della casa.