La banda ultra larga ad Ateleta

SULMONA – La banda ultralarga diventerà realtà a stretto giro per ben 600 comuni italiani. L’accordo tra Tim e Infratel – controllata del Mise – permetterà l’accensione della banda in tanti centri in cui la fibra era già stata stesa, ma dove per ora nessun operatore aveva voluto investire. Per la regione Abruzzo, ne beneficeranno i centri di Ateleta (Ch) e Lecce nei Marsi (Aq). Lo annuncia la senatrice Cinque Stelle Gabriella Di Girolamo.

“Una svolta di non poco conto per altre regioni quali Sardegna, Toscana, Puglia, Calabria, Lazio, Lombardia e Marche: oltre ai nostri due, saranno coperti quei centri storicamente svantaggiati sul fronte delle telecomunicazioni, potendo fare questo atteso passo avanti. Una sinergia pubblico-privato che consentirà uno scatto di competitività a molti territori – spiega – Per noi sono queste le infrastrutture indispensabili da dare agli italiani, molto più del Tav e di altre inutili faraoniche opere”.

Così Gabriella Di Girolamo, senatrice M5s, componente della commissione Lavori Pubblici e Comunicazioni a Palazzo Madama.