BCC Pratola festeggia i suoi 100 anni sul Territorio

PRATOLA PELIGNA – Non solo slogan, ma una sintesi di tutto il vissuto autenticamente trascorso nei vari contesti storici che si sono succeduti nel secolo di attività della BCC di Pratola Peligna.

“Una banca locale che ha sempre messo al centro la persona, al servizio dei territori di riferimento ergendosi quale faro di protezione e custodia dei valori che producono valore”, dichiara il Presidente Maria Assunta Rossi.

Siamo un’azienda bancaria con 10 sportelli, 61 dipendenti, 1962 soci e 19.000 clienti, “patrimonialmente solida con un Cet 1 maggiore del 30% – di gran lunga superiore al minimo regolamentare” – afferma il direttore generale Silvio Lancione.

La raccolta continua a crescere, soprattutto quella sul risparmio gestito, a testimonianza del percorso intrapreso nel settore della consulenza finanziaria, sempre nell’ottica di una diversificazione prudenziale. Sul fronte degli impieghi, nel bilancio semestrale, si registra un leggero aumento dovuto alla performante strategia di ampliamento dell’estensione territoriale. L’utile semestrale pari a € 1milione600mila mostra una banca in piena salute. Nell’anno del centenario, possiamo affermare, con orgoglio, che la BCC di Pratola Peligna salvaguardando la mission di banca di prossimità e di relazione è anche un istituto bancario moderno che punta molto sulla multicanalità mantenendo integri i principi della cooperazione.

“Gli illuminati soci Fondatori saranno fieri dell’Istituzione da loro a suo tempo creata nel compimento del centenario. Sarà nostra cura mantenerla in salute per tantissimi altri anni a venire”, conclude il Presidente.