I primi 25 anni della Giostra

Venticinque anni di Giostra Cavalleresca nel segno della storia e delle tradizioni, ma anche nel segno dell’attenzione all’ambiente e al sociale. E’ stato presentato questa mattina, nella sede dell’associazione Giostra, il programma degli eventi che caratterizzeranno il venticinquennale della rievocazione storica. A fare gli onori di casa il presidente onorario, Domenico Taglieri, e il presidente dell’associazione, Maurizio Antonini. Presente anche l’assessore comunale alla Cultura, Manuela Cozzi. “Anzitutto siamo riusciti in questi anni a cogliere l’obiettivo di assicurare stabilità alla Giostra Cavalleresca ed è già un grande risultato – ha sottolineato Taglieri – adesso lavoriamo perché sia data sempre più stabilità anche all’organizzazione della Giostra, affinché questo evento sia sempre più radicato nella città e nel territorio e la sua fama si estenda oltre i confini regionali e nazionali”. A tal proposito, Taglieri ha ricordato l’evento Giostra d’Europa, per il quale già esistono consolidati rapporti con città del Vecchio Continente e nuove relazioni stabilite con il Burundi, con il Canada e con la città statunitense di Boston. “Filo conduttore dell’edizione del venticinquennale saranno il recupero della storia, la solidarietà e il rispetto dell’ambiente – ha spiegato il presidente Maurizio Antonini – celebriamo un quarto di secolo della Giostra di Sulmona e ripartiamo con quello che vuole essere un “anno zero” della Giostra Europea, ripensata nella formula, per trasformare la città in un vero e proprio borgo medievale”. Il primo appuntamento che vedrà protagonista la Giostra è la Burghfest che si svolgerà il prossimo fine settimana, a Burghausen, città gemellata con Sulmona, alla quale parteciperà una delegazione della Giostra e del Borgo S.Panfilo. Sabato 14 luglio, alle 18.30, sarà inaugurata la mostra dei Palii delle Giostre che si sono disputate dal 1995 ad oggi. L’esposizione sarà allestita nella chiesa della SS.Annunziata e visitabile fino a domenica 4 agosto. Lunedì 15 luglio, alle 18.30, spazio al sociale con l’inaugurazione del punto vendita Anffas dove si potranno acquistare gadget della Giostra realizzati per l’occasione dai ragazzi del Centro Anffas di Sulmona. L’intero ricavato della vendita sarà devoluto a beneficio della stessa associazione onlus. Sabato 27 luglio e domenica 28 l’atteso appuntamento in piazza Maggiore con le sfide tra i cavalieri di Borghi e Sestieri. Alle 16 il corteo storico dal piazzale della Cattedrale di San Panfilo a piazza Maggiore, dove, alle 18, avranno inizio le gare. La prima giornata della XXV edizione della Giostra di Sulmona sarà aperta dalla consegna di riconoscimenti ai soci fondatori e a tutti i presidenti dell’Associazione culturale che hanno reso possibile la nascita e la crescita di uno dei più importanti eventi della città e dell’intera Regione. Lunedi 29 luglio, alle 21, piazza Maggiore ospiterà un’insolita gara, quella di cani da tartufo, che si “sfideranno” alla ricerca dei preziosi tuberi. Martedì 30 luglio e mercoledì 31 luglio alle 21 in piazza Maggiore, vestita di Giostra, si terranno le prove e il giuramento dei futuri poliziotti penitenziari. Venerdì 2 agosto si entrerà nel lungo week end dedicato alla XIX Giostra d’Europa e alla XIII Giostra dei Borghi più belli d’Italia. La novità di quest’anno è rappresentata dalle Giornate Medievali che faranno fare a Sulmona un salto indietro nel tempo, con accampamenti, musici, giocolieri e artisti di strada che animeranno il centro storico cittadino dando vita ad una festa nella festa. Tra i protagonisti di queste giornate il gruppo sulmonese dei Rota Temporis. Sabato 3 agosto alle 10, nell’aula consiliare del Comune di Sulmona, si terrà la cerimonia di accoglienza delle delegazioni ospiti e di presentazione dei Palii della Giostra d’Europa e di quella dei Borghi più Belli d’Italia. Alle 20 corteo storico dal piazzale della Cattedrale di San Panfilo e a seguire le gare in piazza Maggiore. Gran finale domenica 4 agosto con la giornata conclusiva della Giostra europea. Nel pomeriggio, dalle 18, spettacoli ed esibizioni delle delegazioni nel centro storico e alle 22.30, dopo le cene nei Borghi e Sestieri, in piazza Maggiore il concerto di Hevia, il musicista spagnolo che ha contribuito ad inventare e fatto conoscere al mondo intero la cornamusa elettronica. Il servizio di sicurezza durante i giorni delle gare sarà garantito da una ventina di uomini dell’associazione Volontari Peligni di Pratola.”Sono grata alla Giostra Cavalleresca per le manifestazioni che ogni anno organizza attraendo gran numero di turisti in città – ha detto l’assessore comunale Manuela Cozzi – la Giostra è veicolo magnifico di turismo di qualità ed è molto importante  l’attenzione che gli organizzatori prestano sia all’ambiente che alla solidarietà con altre associazioni, dan