Carabiniere travolto e ucciso, il cordoglio delle istituzioni

SULMONA – “Ho appreso con profondo dolore la notizia del tragico episodio di Terno d’Isola, nel bergamasco, dove è rimasto ucciso l’appuntato dei Carabinieri del Nucleo radiomobile Emanuele Anzini, originario di Sulmona (L’Aquila). In questa dolorosa circostanza desidero esprimere la mia solidale vicinanza all’Arma dei Carabinieri e la commossa partecipazione ai familiari dell’appuntato Anzini”. Lo dichiara, in una nota, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.

“Una morte assurda, che strappa una giovane vita all’amore della propria famiglia e di una bambina che non vedrà più il suo adorato papà tornare a casa – aggiunge l’onorevole Stefania Pezzopane – Una morte incomprensibile che colpisce la famiglia, la comunità di Sulmona e l’Arma dei Carabinieri. Alla famiglia, alle persone care, al Comandante Generale Giovanni Nistri, alle donne e agli uomini dell’Arma, le più sentite condoglianze e umana vicinanza in un momento d’infinita tristezza”.