Sanità, il sindaco Casini chiama a raccolta i colleghi in vista del vertice di domani

SULMONA – In vista della riunione con l’assessore regionale Nicoletta Verì sull’importante tema della sanità peligna, che si terrà a palazzo dell’Emiciclo all’Aquila giovedì 13 giugno, il sindaco Annamaria Casini ha convocato la seduta della Commissione Politiche Sanitarie fissata per oggi alle ore 16 nel Comune di Sulmona. “Dopo aver contattato ieri tutti i sindaci del territorio, valutando insieme l’opportunità di definire un raccordo sull’argomento, confermo che si svolgerà oggi alle ore 18 a Palazzo SanFrancesco l’incontro tra i primi cittadini del comprensorio.

Intanto, la consigliera di minoranza Elisabetta Bianchi rivendica la paternità della riunione di oggi, già richiesta al sindaco in una lettera.

“Dietro mia pianificazione ed interessamento avevamo iniziato un percorso sia presso il dipartimento regionale della sanità con un primo colloquio con il Capo dipartimento Angelo Muraglia che ti ho presentato proprio in quella occasione, nonché subito dopo, sempre per mio tramite, con l’Assessore Nicoletta Verì alla presenza della consigliera regionale Antonietta La Porta e la consigliera Deborah D’Amico, per perorare, tra l’altro, sia il mantenimento del punto nascita che l’affermazione nel nuovo piano sanitario della nota delibera di Consiglio Comunale (approvata all’unanimità ma che manca del tuo solo voto) la quale chiede a Regione Abruzzo la modifica della pianificazione della rete ospedaliera Regionale con l’inserimento dell’ospedale di Sulmona tra i presidi di primo livello – scrive –
Da allora non hai ancora ritenuto di procedere ad una nuova seduta della commissione consiliare sia al fine di riferire agli altri membri dell’attività sinora svolta sia per pianificare quella ancora da svolgere sia per questi, che per altri argomenti del pari stringenti. La tua incertezza sulla rotta da seguire su questo tema, che ho dovuto riscontrare in più di una occasione, mi preoccupa non poco e pertanto sono a richiederti la convocazione tempestiva di una seduta urgente della commissione sanità da te presieduta entro il 10 giugno prossimo in quanto ritengo imprescindibile che la volontà del Comune di Sulmona che tu rappresenti, laddove il Comune fosse convocato a tavoli istituzionali regionali ed in ambito ASL, si debba formare collegialmente nelle sedi deputate dell’Ente secondo precisi atti amministrativi al fine di scongiurare i drammatici errori politici del passato”.