La minoranza alla Casini: metti fine all’agonia

SULMONA – Dimissioni subito per mettere fine all’agonia. L’invito al sindaco Annamaria Casini arriva dai consiglieri di minoranza Maurizio Balassone, Elisabetta Bianchi, Francesco Perrotta, Fabio Pingue e Mauro Tirabassi che proprio in giornata hanno richiesto una seduta straordinaria del consiglio comunale per discutere dei grandi temi: scuole, trasporti, Cogesa e sanità, all’indomani del vertice disertato di maggioranza.

 “Se non era sufficiente il desolante silenzio a due giorni dalla scadenza dei termini prefettizi per l’approvazione del rendiconto, ancor più triste è l’abbandono amministrativo della città che si accompagna al senso di totale irresponsabilità di questa maggioranza – dicono i cinque – Invitiamo il sindaco a scadenza, sfiduciato dai suoi consiglieri di maggioranza, ad avere un sussulto di dignità e prendere atto che la sua amministrazione giá contraddistinta dalla inesistente azione di buon governo della cosa pubblica è irrimediabilmente superata, e che lo scellerato patto Gerosolimo, Sinibaldi, Taglieri, Di Masci non è proficuo di nessun cambiamento utile alle esigenze dei cittadini. Vanno trattate la questione politico amministrativa, Cogesa, reperimento dei fondi ulteriori e necessari per i lavori delle scuole Masciangioli e Liceo Classico, non assegnazione a seguito di manifestazioni di interesse dei servizi sui tributi e informatici, piano sanitario regionale, caos dei trasporti urbani, mancanza di servizi di manutenzione e decoro urbano sui quali sono stati stanziati circa 300.000 euro nell’ultimo bilancio. Auspicando – concludono i consiglieri – che chi oggi pensa di governare la città decida di dimettersi ponendo fine all’agonia a cui stiamo assistendo”.