Ambiente e futuro, gli studenti tornano a scioperare: con loro anche il vescovo

SULMONA – Sono tornati a scioperare gli studenti delle scuole sulmonesi oggi col secondo atto dello sciopero del ciclo Global strike for future.

“Non esiste un pianeta b”, “Ci avete rotto i polmoni”, questi i cartelli e gli slogan urlati dagli studenti che  sono partiti dal quartier generale di viale Togliatti per attraversare poi il ponte Capograssi e corso Ovidio e arrivare alla Villa Comunale. Con loro anche il vescovo della Diocesi di Sulmona Valva Michele Fusco, che ha assicurato la vicinanza della Chiesa sulle vertenze ambientali. “C’è preoccupazione per il futuro dell’ambiente e noi vogliamo stare vicini a questi ragazzi”, ha detto il pastore diocesano.

.“E’ il nostro secondo atto e siamo tantissimi come nelle altre piazze di Italia. Alla città vogliamo dire che c’è bisogno di un altro modello di sviluppo, è necessario riconvertire l’energia e riconoscere i nemici del nostro territorio, come la Snam”, hanno detto gli studenti.