Elezioni Introdacqua: Esposito presenta programma e candidati

INTRODACQUA –  Ieri sera la presentazione della lista “Legalità per Introdacqua“. La campagna elettorale entra nel vivo con il candidato sindaco Salvatore Esposito che, tra curiosi e sostenitori, ha proposto ai cittadini che hanno riempito numerosi il ristorante La Trota, il Programma elettorale e i suoi Candidati. Presenti in suo sostegno, la Consigliera regionale Antonietta La porta e il coordinatore peligno Fabio Federico, entrambi della Lega.

“Una squadra di persone nuove che ha a cuore il futuro di Introdacqua” ha detto Esposito, ginecologo di origini campane ma qui residente da parecchi anni. “Sono un volto nuovo? Ben venga, se i volti ‘noti’ hanno ridotto così Introdacqua!”.

“Una realtà ricca di potenzialità inespresse” secondo il candidato sindaco  che propone un Programma composto da alcuni punti cardine, a partire dalla “disastrosa situazione economica che tanti anni di pessima gestione hanno causato, a cui bisognerà fare fronte senza gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini. Per questo – ha proseguito Esposito – ho intenzione di ricorrere a tutte le risorse e percorrere tutte le strade disponibili, per risanare il bilancio. Andrò a bussare alla porta di chiunque possa darci una mano,anche attingendo a fondi speciali per il risanamento”.

Riguardo il degrado e l’abbandono in cui versano “alcune zone strategiche, come la scala per cui paghiamo un mutuo da anni ma è ancora da sistemare, la villetta, l’area pic-nic, la Plaia, non esiste il decoro urbano. Bisogna quindi creare un circolo virtuoso, con la partecipazione di altri enti, per avere fondi e personale da investire per tutte le necessità del paese. Il Turismo poi… ridotto ai minimi storici necessita di politiche di rilancio che passino attraverso le peculiarità di Introdacqua: la natura,la cultura e le tradizioni”.

In conclusione “ciò che bisogna fare per Introdacqua non è solo passeggiare per le vie del paese, ma avere la correttezza di ammettere il fallimento, visibile sotto gli occhi di tutti e farsi da parte,dando spazio a chi ha una professionalità già consolidata e dalla politica non vuole prendere né soldi né lavoro, piuttosto vuole dare”.

Ma cosa?, gli è stato chiesto: “Un contributo valido, con una squadra del tutto rinnovata che avrà un approccio incisivo,determinato e produttivo, perché la politica va fatta con lealtà, in piena legalità e con un solo desiderio: migliorare le condizioni del paese attraverso i FATTI, chiari,lampanti e inconfutabili, non con le chiacchiere,le promesse e la propaganda becera. Per questo, conclude il candidato di Legalità, chiedo ai cittadini di Introdacqua il 26 maggio, votatemi, sostenetemi e insieme renderemo Introdacqua un paese di cui essere fieri”.