Consiglio, approvato il bilancio con nuovi tagli alla cultura. Il caso Mercurio rinviato a domani

SULMONA – Approvati a maggioranza bilancio e piano triennale delle opere pubbliche nel consiglio comunale fiume di oggi, che continuerà in seconda puntata domani per discutere del caso del capitano Leonardo Mercurio che è subentrato al neo pensionato Litigante. Sul punto parte della maggioranza (quella civica),  ha abbandonato l’aula, facendo mancare il numero legale e appellandosi al diritto della privacy, dopo le denunce partite nei mesi scorsi dal precedessore di Mercurio per discutere del suo caso.

Il bilancio approvato, che prevede meno trasferimenti statali, stanzia più fondi su manutenzione e verde pubblico: accordo quadro da 90 mila euro, 10 mila euro per interventi sulle strade, 33 mila euro per gli impianti e 30 mila euro per i parcheggi. Meno 14mila euro, invece, saranno assegnati alla Cultura, con tagli ai principali eventi cittadini, ad eccezione della Giostra cavalleresca, anche se l’assessore Stefano Mariani ricorda di aver “creato un capitolo di 15 mila euro per abbattere le spese relative alla gestione delle strutture così da venire incontro alle associazioni”. “Mi sembra che questo non è un bilancio ma un libro dei sogni, senza prospettive”, ha detto il consigliere Balassone. Tutti bocciati gli emendamenti presentati dalla minoranza, come quello sullo stanziamento di 10mila euro al cinema Pacifico.

E’ stato approvato a maggioranza, fra le altre cose, anche il piano triennale delle opere pubbliche che prevede interventi complessivi per oltre 19 milioni di euro, dove i lavori sulle scuole continuano a restare una priorità non concretizzata. 

La noiosa seduta è stata aggiornata a domani alle 11 in seconda convocazione.