Tre alberi pericolanti, nuova polemica sul taglio

SULMONA – Mentre sui social è già partito l’hashtag #FermiamoQuestoScempio, lanciato dall’ex assessore Antonio Angelone, il sindaco spiega le motivazioni del tagli di tre alberi su via Papa Giovanni. Intanto, ad Angelone arriva la riposta del consigliere di maggioranza Andrea Ramunno che posta la foto dell’approvazione del piano triennale delle opere pubbliche, approvato anche dall’ex assessore, e dove c’era anche l’affidamento dell’incarico all’agronomo per gli alberi.

Nel frattempo, per consentire il taglio di tre alberi lungo via Papa Giovanni XXIII, è stato disposto, con ordinanza dirigenziale (n 69 del 24/04/2019), il divieto di transito e sosta nei giorni  29 e 30 aprile e 02, 03, 04 maggio 2019 dalle  7 alle 18. Il traffico sarà deviato su via Salvemini e piazza Tenente Iacovone, mentre gli autobus del trasporto pubblico urbano ed extraurbano, durante le ore di interdizione temporanea alla circolazione, effettueranno percorsi alternativi. “Si tratta di interventi necessari su alberi ritenuti pericolosi, anche in relazione a pareri tecnici specialistici, soprattutto per garantire l’incolumità e la sicurezza della cittadinanza. E’ una soluzione a un problema che stava causando, inoltre, notevoli disagi e danni ai residenti della zona, i quali da anni hanno lamentato la pericolosità sollecitando l’intervento” afferma il sindaco Annamaria Casini “Si è agito su una situazione che metteva a rischio l’incolumità della popolazione. Basti pensare alle forti raffiche di vento che lo scorso marzo hanno abbattuto e sradicato molti alberi in città, fortunatamente senza causare danni alle persone. E’ importante poter intervenire in maniera preventiva, al fine di evitare situazioni che possano minare la sicurezza della popolazione. Nello specifico queste operazioni sono altresì propedeutiche ad un intervento di riqualificazione di via Papa Giovanni XXIII (che dovrà prevedere la ripiantumazione e sostituzione degli alberi abbattuti) inserito nel Piano delle Opere pubbliche, approvato questa mattina in Consiglio comunale”.