Riapre il Santuario e la Madonna della Libera torna a casa

PRATOLA – È stato riaperto ieri dopo due anni di lavori il santuario della Madonna della libera. Tanta la commozione dei pratolani quando la statua della Vergine ha fatto il suo ingresso in chiesa.

“È un momento di grande gioia – ha detto il vescovo Michele Fusco – Entrando qui si resta estasiati. Vi auguro che l’apertura della chiesa rappresenti un momento di grazia e di spirito di coesione”. É stato proprio il pastore diocesano a tagliare il nastro e ad aprire le porte del maestoso Santuario. Tutto era cominciato il 30 ottobre 2016 quando il Santuario é stato chiuso per la seconda volta all’indomani del sisma di Norcia. Poi l’apertura del cantiere che é avvenuta il 20 febbraio 2017. L’8 marzo 2018 è stata la volta dell’incontro cruciale al Ministero che ha aperto uno spiraglio.

“La riapertura del nostro Santuario ci riempie di una gioia grande, per un risultato che premia l’impegno di tutti, dei cittadini pratolani in primis, ha permesso dopo tanti mesi di sofferenza composta e silenziosa. La ricerca dei finanziamenti, la corsa dentro carte non sempre agevoli e i momenti di difficoltà da superare rapidamente, restano punti fermi nella nostra memoria, ma oggi è il momento della felicità, di una felicità che abbraccia idealmente tutti”- ha esordito il sindaco Antonella Di Nino. “Dall’autunno di tre anni fa ad oggi siamo stati nomadi” ha ricordato il parroco padre Renato Frappi, che ha ringraziato la famiglia D’Andrea-Margiotta per la cessione gratuita della sala del cinema D’Andrea e poi la Bcc e la presidente Maria Assunta Rossi per aver sostenuto le spese della tecnostruttura che nei pressi dell’oratorio, per passare poi la parola alle restauratrici che hanno curato la parte decorativa della volta, la cui illuminazione è stata fornita dalla ditta di Gianni Cirillo. Ad illustrare le modalità dei lavori sono stati il progettista Paolo Petrella e rappresentanti della Soprintendenza. In due navate del Santuario gli interventi proseguiranno subito dopo la festa.