SULMONA – “Il mio è un accorato appello alla Regione e alla Asl affinché finalmente si abbia il coraggio di fare scelte chiare e tempestive che invertano la tendenza di un lento e costante depauperamento di personale e dotazioni strumentali se non si ha una strategia chiara di rilancio del servizio”. All’addio social del medico Di Luigi al punto nascita arriva l’appello del sindaco Annamaria Casini. 

“Chiedo, inoltre, a tutte le forze politiche di affrontare subito questo tema e l’intera questione della sanità peligna come una priorità dell’agenda politica per la sopravvivenza delle nostre aree montane del Centro Abruzzo, che rischiano lo spopolamento proprio a causa della riduzione dei servizi”, conclude.