Ascom organizza visita a Napoli per la mostra dedicata a Leonardo

SULMONA – Celebrare gli anniversari dei grandi personaggi italiani. Continua il percorso culturale avviato da Ascom Fidi Sulmona, in collaborazione con Dmc Terre d’Amore in Abruzzo, dedicato ad arte e cultura. Dopo la visita alle mostre “Ovidio, il mito e altre storie” a Roma nelle Scuderie del Quirinale, e “Infinito Leopardi” a Palazzo Colloredo Mels a Recanati dedicata al Bicentenario della poesia “L’Infinito”, ora è la volta di Leonardo Da Vinci di cui quest’anno si celebrano i 500 anni dalla morte del genio.

Per il 13 aprile è in programma la visita della mostra allestita a Napoli “Leonardo da Vinci, il genio del Rione Sanità” curata da Domenico Maria Corrado. 

Forte dei successi di Roma, Firenze, Milano, Matera, Abu Dhabi, Sidney e Wenzhou in Cina e ancora, di Matera, Salerno e Sorrento, l’esposizione è stata inserita tra le “iniziative di maggior interesse nazionale”, per il cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, dal Comitato istituito dal Ministero dei Beni Culturali del Governo Italiano per celebrare l’anniversario. La mostra consente di ammirare da vicino e utilizzare i macchinari per il volo, tra i quali il predecessore del paracadute, una bicicletta, una sega idraulica e molte altre invenzioni del genio di Leonardo da Vinci. L’intero percorso espositivo, all’interno della Cripta del Complesso Monumentale Vincenziano, è reso ancora più emozionante da una suggestiva illuminazione artistica e dalla guida di attori professionisti in costume d’epoca che, nei panni di Giorgio Vasari, Piero del Verrocchio o Isabella d’Este, accompagnano il visitatore attraverso epoche ed esperienze altrimenti perdute. Un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo si realizza con l’ausilio visita guidata ogni 45 minuti.

La quota di partecipazione è di 50 euro comprensiva di viaggio A/R, ingresso mostra e visita guidata, partenza prevista alle 7.50 da piazza Capograssi a Sulmona, rientro ore 20. Per informazioni e prenotazioni Ascom Fidi Sulmona via del Cavallaro 2, tel. 0864.51469 dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 12. (posti limitati).