Cena ecumenica dell’Accademia italiana di cucina

SULMONA – Appuntamento d’eccezione per gli accademici abruzzesi domani venerdì 15 febbraio. È in programma, infatti, la conviviale ecumenica regionale promossa dal coordinatore regionale dell’Accademia Italiana della Cucina Giovanni D’Amario delegato di Sulmona. La conviviale sarà dedicata al Montepulciano d’Abruzzo e gli accademici delle otto delegazioni abruzzesi svolgeranno la cena nello stesso giorno (15 febbraio) e alla stessa ora (20). A Sulmona l’appuntamento è fissato nel ristorante “San Filippo 63” in piazza Garibaldi.
La Cena Ecumenica rappresenta una occasione per sviluppare, attraverso la convivialità, i valori della cucina italiana, con la valorizzazione degli elementi identitari del cibo, non solo con la sua genuinità ed originalità, ma anche attraverso un menu rappresentativo delle caratteristiche della cosiddette “Tre T” che caratterizzano la cucina italiana: Tradizione, Territorio e Tecniche originali.
Ecco le cantine che partecipano e come saranno abbinate alle 8 delegazioni
Delegazione di L’Aquila: Cataldi Madonna di Ofena
Delegazione di Vasto: Zaccagnini di Bolognano, Cantina Tollo, Casa Vinicola Roxan di Rosciano, Vini Pasetti Francavilla
Delegazione di Teramo: Montori Controguerra, De Angelis Corvi Controguerra, Illuminati Controguerra, Emidio Pepe Torano Nuovo, Monti Controguerra
Delegazione di Pescara: San Lorenzo Castilenti, Pasetti Contesa Collecorvino, D’ora Sarchese Ortona, Faraoni Vini Giulianova
Delegazione di Avezzano: Cantina del Fucino
Delegazione di Sulmona: Cantina Margiotta Pratola Peligna
Delegazione di Atri: Cantina Privata Alberto Rasetti
Delegazione di Chieti: Montepulciano d’abruzzo doc “Tosca” vendemmia 2016 azienda Podere della Torre – Spoltore, Montepulciano d’abruzzo doc “ I Calanchi “ vendemmia 2015  azienda Fattoria Licia – Villamagna, Montepulciano d’abruzzo doc “ Rosso di macchia” vendemmia 2014  Cantina Dora Sarchese – Ortona