Dà in escandescenze e si barrica in casa, giovane sulmonese all’ospedale

SULMONA – Si è chiuso in casa e ha iniziato ad urlare a squarciagola. Tanto che i vicini hanno allertato le forze dell’ordine.

Inizialmente si pensava che potesse compiere qualche gesto inconsulto, ma alla fine, per un giovane residente nella zona sud di corso Ovidio, la mattinata tutt’altro che tranquilla si è chiusa all’ospedale di Sulmona. Erano passate le dodici quando le forze dell’ordine sono state allertate, probabilmente dal vicinato, per un immediato intervento sul posto. Il giovane, in preda a una crisi di nervi, si era chiuso in casa e non voleva uscire. E’ stata necessaria un’attività di persuasione da parte della Polizia e dei Vigili del Fuoco per convincerlo a desistere e ad aprire la porta. Il ragazzo è stato quindi accompagnato per gli accertamenti di rito all’ospedale di Sulmona da un’ambulanza del 118.