Il Polo Ovidio protagonist al Safer internet day di Milano

SULMONA – Il 5 febbraio in 100 Paesi, si celebra il SAFER INTERNET DAY, una giornata internazionale istituita per far riflettere i ragazzi e le ragazze sull’uso consapevole della Rete e delle nuove tecnologie, ma anche per sensibilizzarli sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno affinché il Web sia un luogo sicuro e positivo, fonte di opportunità e non di rischi.
Tema della giornata”Contro il cyberbulismo, una nuova alleanza tra scuola e famiglia”.
L’evento, che si è svolto a Milano, ha visto il Polo umanistico “Ovidio” protagonista e unico rappresentante  della regione Abruzzo con gli studenti Anna Di Bartolo ed Umberto Cinotti, accompagnati dalla docente Alessia Verrocchi che, insieme alla prof.ssa Annamaria Iervolino, lavorano da tempo al Progetto “Generazioni connesse”, per promuovere tra gli studenti la cultura della legalità e di un uso responsabile di Internet, soprattutto nella prevenzione del Cyberbullismo, fenomeno dilagante tra i giovani.
Gli studenti hanno avuto l’opportunità di dialogare sul tema con il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti, con i rappresentanti della Polizia postale e con numerose personalità istituzionali ed esperti dell’educazione.
L’evento ha ospitato anche youtubers tra cui Favij, Jack Nobile e i Mates, molto seguiti dai giovani e che hanno fatto del Web un luogo positivo di creatività, dove hanno messo in gioco le loro passioni trasformandole in un vero e proprio lavoro.
La giornata è stata preceduta da un momento formativo importante coordinato dall’agenzia giornalistica DIRE GIOVANI, con la quale la scuola collabora.